Alla metà degli anni Novanta è stato realizzato, in A.T.I. con I.CO.G.I. S.p.A., Appalti Costruzioni Generali, il “viadotto di Via Portuense”, con le relative rampe di accesso. Le pile da ponte, dalla particolare forma ad Y, sono state realizzate con getti in opera, così come gli impalcati, peraltro gettati su supporti in c.a. prefabbricato.